gio 13 ott | Made in Cloister

In opera - Isabella Villafranca Soissons

Presentazione del volume "In opera. Conservare e restaurare l’arte contemporanea" A cura di Isabella Villafranca Soissons Marsilio Editori

Orario & Sede

gio 13 ott
Made in Cloister, Piazza Enrico de Nicola, 48, 80139 Napoli NA, Italia

L'evento

Made in Cloister, Open Care – Servizi per l’Arte e la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte hanno il piacere di presentare a Napoli il prossimo 13 ottobre il volume In opera. Conservare e restaurare l’arte contemporanea. A cura di Isabella Villafranca Soissons, Direttore del Dipartimento di Conservazione e Restauro di Open Care e pubblicato da Marsilio nell’ambito della collana “Mestieri d’Arte”, ideata e promossa dalla Fondazione Cologni, il volume intende illustrare gli ambiti d’intervento, le sfide e le opportunità di una professionalità emergente e poco conosciuta dal grande pubblico, quella del restauratore di opere contemporanee.

La presentazione nella splendida cornice di Made in Cloister, sarà moderata da Alessandra de Nitto, Direttore dei Progetti Editoriali ed Eventi della Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte. Oltre all’autrice, Isabella Villafranca Soissons, interverranno: Rosa Alba Impronta, Presidente della Fondazione Made in Cloister; Elisabetta Galasso, Amministratore Delegato di Open Care; Andrea Viliani, Direttore Generale del Museo MADRE; Angela Tecce, Direttore della Fondazione Real Sito di Carditello; Roberto Spada, Collezionista; Domenico Filipponi, Art Advisor di Unicredit.

Pur supportato da un impianto rigoroso, il volume affronta la tematica con un approccio più divulgativo delle pubblicazioni scientifiche sull’argomento, in quanto si rivolge all’ampio pubblico di chi possiede o gestisce le opere di arte contemporanea che sono, per loro natura, instabili, deperibili ed effimere. Attraverso interviste e testimonianze approfondisce in modo coinvolgente quella che rappresenta l’ultima frontiera della conservazione, la declinazione contemporanea di un mestiere d’arte antico, quello del restauratore, che oggi più che mai riunisce arte e scienza, operando in sintonia con l’intenzionalità dell’artista ai fini di preservare l’autorialità e originalità dell’opera.

La pubblicazione raccoglie, dopo un lungo lavoro di ricerca e indagine nel mondo dell’arte e del collezionismo, una ricca serie di testimonianze, sotto forma di intervista, e di saggi specialistici. Viene inoltre presentata, attraverso schede tecniche dettagliate, una significativa casistica di interventi conservativi e di restauri su opere di autori contemporanei, mentre un’ampia sezione finale è dedicata ai maggiori istituti di restauro italiani, fiore all’occhiello della conservazione a livello internazionale.

La differenza fondamentale tra arte del passato e del presente risiede, per il conservatore, in primo luogo nella diversità delle tecniche esecutive: per secoli metodologie e materiali codificati da numerosi manuali sono rimasti immutati.

A partire dal XX secolo gli artisti iniziarono a utilizzare una varietà infinita di materiali non tradizionali, assemblandoli, a volte arditamente per mezzo di una vastissima scelta di linguaggi espressivi, anche di natura performativa e sitespecific.

Per questo motivo, il campo del restauro di opere contemporanee è sperimentale e in continua evoluzione poiché si fonda su esperienze concrete, ogni volta diverse. Il conservatore di opere a noi coeve inoltre, accanto a conoscenze e abilità tecniche, deve spesso intervenire in assenza di una visione univoca dell’opera, gestirne o riattivarne il cambiamento: la sua azione deve quindi essere coordinata con quella di altri operatori del sistema dell’arte, tra cui artisti, collezionisti, curatori, responsabili di musei e giuristi, al fine di salvaguardare i valori che consentono all’opera di essere trasmessa, fruita, scambiata e di diventare patrimonio.

In opera. Conservare e restaurare l'arte contemporanea a cura di Isabella Villafranca Soissons, Marsilio Editori, ill., pp. 304, 38 euro. Il volume è in vendita nelle migliori librerie e sul sito www.marsilioeditori.it

Per maggiori informazioni:

Ufficio stampa Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte: fondazione.cologni@aidapartners.com Tel. +39 02 89504650 www.fondazionecologni.it

Ufficio stampa Open Care – Servizi per l’Arte: ufficio.comunicazione@opencare.it Tel. +39 02 73983231/3232 www.opencare.it

Condividi questo evento

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Social Icon
possibile logo fondazione made in cloist